Running: non solo fitness


Correre per me non è solo bruciare calorie, o tutelare la mia salute. Anzi, ho iniziato a correre alle superiori per un qualcosa che riguardava molto di più la mia emotività. Se per esempio un compito in classe mi andava male ed ero deluso, o se una ragazza che mi piaceva mi tirava il due di picche, c’era solo una risposta. Correre. Correvo per sfogare della rabbia che avevo, per sciogliere della tensione, per non affossarmi nella tristezza. L’attività fisica per me è sempre stata qualcosa che ha riguardato la mia psiche più che il mio corpo, non solo per far fronte alle emozioni negative, ma soprattutto per stare bene interiormente.

Ecco quindi che stavo ascoltando il mio Podcast preferito su iTunes, creato da Rich Roll, un triatleta americano che ogni settimana intervista un inspiring character per parlare di salute, fitness, nutrizione e spiritualità. Questa settimana è toccato a Sanjay Rawal, filmmaker statunitense di origini indiane. Ha parlato del suo documentario chiamato 3100 – Run and Become, in cui esplora le diverse sfaccettature della corsa, non solo come fitness, ma come caposaldo di diverse culture, essendo un mezzo di sopravvivenza e una vera e propria pratica per coltivare la propria spiritualità e crescita interiore. Qui c’è il link della puntata del Podcast, mentre qui sotto trovate il trailer del film.

 

 

Il Valore della noia

Ecco un fantastico TED talk della podcaster Manoush Zomorodi. Decisamente è uno dei migliori che abbia mai visto fino ad ora, sia come contenunto, ma soprattutto nel modo in cui è presentato. Come dice il titolo, la noia non è un sentimento da rifuggire, ma da abbracciare, perché è proprio quando ci annoiamo che il nostro cervello riesce a compiere delle connessioni profonde che possono produrre le idee più brillanti. Consideratelo un anticipo di una puntata del podcast su cui sto lavorando e che uscirà prossimamamente.

 

Letture consigliate – Living with a SEAL

Un libro che sia profondo, divertente e facile da leggere? Trovato. Jesse Itzler, un imprenditore statunitense, un bel dì decide di aumentare il livello dei suoi allenamenti, quindi chiama in casa sua un allenatore hardcore: David Goggins, ex-Navy Seal, da molti considerato l’uomo più tosto del pianeta. Il Seal accetta, ma a una condizione: Jesse dovrà fare tutto quello che Goggins gli dirà. Vi lascio immaginare come continua la storia. Levatacce al mattino presto d’inverno per fare dieci miglia di corse al parco, estenuanti sessioni di trazioni, burpees nel bel mezzo dell’ufficio prima di meeting importanti… Il povero Itzler viene messo letteralmente sotto dal Seal, e raggiungerà i limiti di ciò che crede di sapere fare, per poi superarli, tutto secondo la filosofia del suo trainer.

Quando pensi di avere esaurito le energie, in realtà sei solo al 40% di ciò che veramente puoi dare [David Goggins]

E ho avuto modo di scoprire nelle mie sessioni di allenamento che in queste parole c’è del vero.

Unleash the beast

Ok, ci siamo divertiti a fare i web designer dilettanti e disagiati. Trovo che il blueprint del nuovo sito sia soddisfacente assai. Non è di certo perfetto, ma continuerò a lavorarci su nel tempo libero, per quanto concerne grafica e collegamenti vari. Dunque ecco cosa è cambiato rispetto al vecchio sito:

  • Il Podcast. D’ora in poi gli argomenti che meritano un approfondimento mirato saranno sviscerati in puntate da 15-20 minuti visibili sulla home page in ordine cronologico.
  • Il FlashBlog. Articoli brevi, frizzantini, eterogenei ed inediti. Sarà la sezione in cui cazzeggerò di più, spaziando tra argomenti diversi (attualità, riflessioni personali, citazioni, risorse).
  • I racconti. Sono scomparsi dal sito? Sì! Li ho eliminati? Sì… Ma solo dal sito, gnogni! Sono sempre presenti su Wattpad, e li potete trovare con l’apposito link a destra.
  • Il mio aspetto. Oggi mi sono tagliato i capelli.
  • La Newsletter. Al posto di bombardare gli iscritti con e-mail fredde di notifica, penso che la cosa migliore da fare sia comunicare come persone vere, con parole vere. Quindi vi invito ad iscrivervi alla Newsletter gratuita per ricevere contenuti inediti e aggiornamenti bisettimanali sui miei progetti!

Detto questo, vi auguro una buona permanenza sul mio sito e grazie per avere volato con noi.

DuePuntoZero

E’ appena passata la mezzanotte. Io sono qua che al posto di chiudere gli occhi e riposarmi, sono a mettere a posto questo sgangherato sito. E di una cosa sono assolutamente certo. Non sto gettando il mio tempo. Io, il mio portatile Macbook, la mia musica di Spotify e un bicchiere d’acqua oramai vuoto. Sono fiero per come la situazione si sia rilanciata. Non vedo l’ora di mettere a punto il tutto per fare partire la versione 2.0 del mio sito, ma ci sto lavorando! Ho tante cose da comunicare, quindi la sezione Blog rimarrà, seppur con qualche sostanziale differenza. Gli articoli saranno più concisi, più mirati e soprattutto più frequenti. I grandi approfondimenti li lascio al mio Podcast, e la narrativa la lascio a Wattpad! Dai che si vola.